Annunci
Servizi dal mondo

L’iperinflazione del Venezuela

Il presidente Maduro presenta in pubblico la nuova banconota da 100.000 bolivar. Ma non è una conquista.

Il Venezuela è in iperinflazione Il Venezuela è in iperinflazione

Venezuela  vicino all’iperinflazione. Anche se nessuno lo dice ufficialmente, il Paese con le maggiori riserve petrolifere del mondo rischia di vedere crollare il potere d’acquisto e entrare in una crisi economica difficilissima.

Eppure Nicolàs Maduro, il presidente venezuelano figlio della politica del defunto Chavez, ha presentato pubblicamente la nuova banconota da 100.000 bolivar. L’evento è stato accompagnato da applausi e momenti di euforia. In realtà, di euforico c’è ben poco perché non si tratta di un successo economico della rivoluzione quanto del contrario.

Risultati immagini per nuevo billete venezuela cien mil bolivar

L’esibizione della banconota conferma infatti che il Venezuela si trova in uno stato di iperinflazione. Una condizione che nel resto del mondo sembrava estinta e che ricorda, per analogia e nel rispetto della diversità temporale, la Germania di Weimar degli anni ’20 del secolo scorso. Ora il rischio è che venga polverizzato il risparmio dei venezuelani.

La conferma dell’iperinflazione venezuelana arriva anche da un’istituzione come il Fondo Monetario Internazionale. Secondo il Fmi nel 2018 i prezzi del Paese sudamericano cresceranno del 2.349,3%. Alla fine del 2017 l’aumento dell’inflazione sarà pari al 600% secondo l’istituzione monetaria. Ma alcuni analisti invece prevedono che il 2017 si chiuderà addirittura con un’inflazione vicina al 1000% di incremento.

Intanto, il governo di Caracas si è ritrovato a dover alzare per la quinta volta in un anno il salario minimo di lavoro. Da 325.444 bolivar si è passati a 456.507. Secondo uno studio del Cendas (il centro di documentazione e analisi dei lavoratori), a dicembre serviranno 20 salari minimi al mese per mangiare.

Infine una curiosità. La nuova banconota da 100.000 bolivar (fino a un anno fa il taglio maggiore era di 100 bolivar) è stata progettata in un modo che ben riflette il surrealismo del chavismo. La banconota riporta un 100 bolivar in grande e in numero. Sotto, ben staccato, c’è scritto in lettere piccole cento mila.

Sostieni Notiziario Estero

Notiziario Estero è un magazine online indipendente. Si finanzia con pubblicità e donazioni. Non fruisce di alcun contributo pubblico.

€10,00

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: