Il rapporto Onu che conferma la responsabilità di Assad nell'uso di armi chimiche

0
3

Il team investigativo Onu e Opac scrive che il presidente Assad è responsabile dell’attacco con gas sarin in Siria lo scorso 4 aprile. In allegato il rapporto Onu-Opac.

Il rapporto pubblicato da Nazioni Unite e Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) riapre il capitolo sull’utilizzo delle armi chimiche in Siria. Capitolo che la Russia pensava di avere chiuso ponendo il veto al Consiglio di Sicurezza il 24 ottobre.

Secondo gli investigatori delle due organizzazioni, Baschar al-Assad è il responsabile dell’attacco con gas sarin a Khan Sheikhoun, Siria, lo scorso aprile. Nell’attacco morirono 90 persone e innescò una profonda tensione tra Usa e Russia.

Per l’ambasciatrice americana all’Onu, Nikky Haley, ha detto che il rapporto inchioda Assad alle sue responsabilità, aggiungendo che nonostante ciò alcuni Paesi ancora difendono il regime di Damasco. Chiaro il riferimento a Mosca.

Intanto, al Cremlino hanno fatto sapere che i diplomatici russi stanno studiando e analizzando il rapporto. Mosca ha criticato il fatto che il documento sia stato diffuso prima tra i media che alle cancellerie.


Il comunicato stampa e il rapporto (dal sito dell’Opac)


Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here