La Raqqa liberata

0
6

Le milizie curdo-arabe sostenute dagli Stati Uniti in Siria hanno liberato la città roccaforte dell’Isis.Dopo quattro mesi di battaglia, Raqqa è liberata. Le milizie curdo-arabe sostenute da Usa e coalizione internazionale anti-Isis hanno annunciato la vittoria sullo Stato Islamico e hanno alzato le loro bandiere sugli edifici dell’ultima roccaforte del Califfato in Siria.

I miliziani stanno conducendo operazioni di bonifica in città, disinnescano le mine collocate dagli uomini dell’Isis e verificano la presenza di eventuali cellule latenti dello Stato Islamico.

Da Washington, il Dipartimento di Stato ha comunicato che Raqqa è stata liberata per il 90% ma è probabile che le milizie curdo-arabe incontrino sacche di resistenza del Califfato.

La caduta di Raqqa, conquistata dallo Stato Islamico nel 2014, ha un forte valore simbolico perché rappresenta il collasso del Califfato al mondo e ai miliziani dell’Isis. Dopo la liberazione di Mosul in Iraq, con Raqqa cade l’ultimo bastione rimasto a Abu Bakr al-Baghdadi. Le due “capitali” del Califfato, insomma, non ci sono più.

Il colonnello Usa Ryan Dillon è il portavoce della coalizione internazionale anti-Isis. All’agenzia Reuters ha detto che almeno 100 combattenti dell’Isis sono rimasti uccisi nella battaglia per la liberazione di Raqqa. Un giornalista della Reuters ha raccontato che i miliziani hanno girato con veicoli nelle strade, cantando slogan per celebrare la riconquista della città siriana.

 

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here