Svezia al via manovre militari nel Baltico

0
3

Le più grandi negli ultimi 20 anni. E la Russia comincia le sue esercitazioni militari il 14 settembre a Kaliningrad.

Almeno 19.000 militari svedesi e 2800 di altri Paesi hanno iniziato le esercitazioni militari per mostrare i muscoli e dissuadere le minacce eventuali dall’esterno. Il riferimento è alla Russia, che tra qualche giorno comincia le sue esercitazioni a Kaliningrad, l’enclave russo nel Baltico.

Il Mar Baltico, nel nord Europa, torna a essere teatro di scenari di guerra. Con esercitazioni militari per mare, terra e aria.

La Svezia ha dato inizio l’11 settembre a quelle che sono le più grandi manovre militari della sua storia negli ultimi 20 anni. L’operazione delle Forze Armate del Paese scandinavo si chiama Aurora 17. Sono coinvolti 19.000 soldati uomini e donne dell’esercito svedese. A dargli supporto anche 2800 militari di altri Paesi: 40 dalla Danimarca, 1500 dagli Stati Uniti, 40 dall’Estonia, 300 dalla Finlandia, 100 dalla Francia, 50 dalla Norvegia e 50 dalla Lituania.

Le esercitazioni hanno luogo fino al 28 settembre nei pressi dell’isola di Gotland e vicino a Goteborg e alla capitale Stoccolma.

Le manovre militari anticipano quelle in programma da tempo di Russia e Bielorussia. Il 14 settembre entrambi i Paesi cominciano esercitazioni militari strategiche al largo della costa di Kaliningrad, territorio russo schiacciato tra i Paesi Baltici e a soli 1300 km dalle coste svedesi.

La Svezia, così come la Finlandia, non sono membri della Nato.

Advertisements
Annunci

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here