Corea del Nord Usa. Botta e risposta

Corea del Nord Usa botta e risposta

Gli Stati Uniti aprono ancora una porta a Pyongyang dopo le sanzioni Onu. Kim Jong-un risponde: “vendetta per le sanzioni”.

Botta e risposta tra Corea del Nord e Usa. Dopo la decisione del Consiglio di Sicurezza Onu di imporre sanzioni a Pyongyang tagliando di un miliardo di dollari le esportazioni nordcoreane, gli Stati Uniti avevano fatto un ulteriore tentativo diplomatico.

Il segretario di stato Usa Rex Tillerson dalle Filippine aveva detto che il migliore messaggio che la Corea del Nord poteva dare per negoziare era bloccare il proprio programma nucleare e i test di lancio dei missili. Di fatto, il capo del dipartimento di stato americano offriva al dittatore Kim Jong-un una via d’uscita. Rinunciare cioè ai test missilistici in cambio di un alleggerimento delle sanzioni.

Per tutta risposta Pyongyang ha rifiutato l’offerta. Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha dichiarato che non tratteranno mai sul programma nucleare. Aggiungendo che i nordcoreani si vendicheranno delle sanzioni, che definisce un complotto Usa per soffocare la Corea del Nord.

Intanto, Donald Trump insieme al presidente di Corea del Sud ha dichiarato che la Corea del Nord rappresenta una minaccia alla sicurezza di Giappone, Corea del Nord e Stati Uniti. Le prospettive di pace si allontanano.

1 COMMENT

Rispondi