Annunci
Servizi dal mondo

Perché Brexit obbliga l’UE a fare tagli

L'uscita della Gran Bretagna dall'UE porterà nelle casse di Bruxelles circa 10/11 miliardi di euro. In arrivo quindi tagli su agricoltura e regioni.

brexit-spiegata-in-cinque-punti La Brexit spiegata in cinque punti

La previsione di bilancio dell’UE dopo il 2020 non può non tenere conto della fuoriuscita della Gran Bretagna.

Secondo le stime della Commissione Europea, con Brexit usciranno ogni anno dalle casse dell’Ue tra i 10 e 11 miliardi di euro ogni anno.

Il Commissario Ue al bilancio, Guenther Oettinger, nei prossimi dieci anni saranno necessari tagli perché non si può fingere che con Brexit non sia successo niente.

Di conseguenza, dopo il 2020 (quando il processo di uscita britannica sarà completato) l’UE deve prevedere una serie di razionalizzazioni e tagli in alcuni settori. Per ora sono stati individuati come settori di intervento tagli ai fondi per le politiche di coesione delle regioni e tagli e razionalizzazioni nel settore agricolo.

Questo scenario è stato rappresentato da un documento di riflessione presentato dalla Commissione Europea sul futuro della finanza comunitaria.

 

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: