Annunci
Servizi dal mondo

Perché Trump cancella l’accordo di Obama con Cuba

Il presidente degli Stati Uniti ha annunciato di cancellare l’accordo Usa Cuba. Ma lascia aperto uno spiraglio della porta aperta dall’ex-presidente Barack Obama: l’ambasciata Usa rimane all’Avana. Il che vuol dire non cancellare il percorso di normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Washington e l’Avana.

Cuba reagisce duramente a parole e definisce l’intervento del Presidente Trump pieno di retorica e ostilità. Poi fa un passo indietro e il governo dichiara la volontà di proseguire sulla strada del dialogo sui temi di interesse reciproco.

Entrambi i Paesi si provocano, si sfidano e poi fanno un passo indietro. Cosa succede? Perché Trump ora si butta a testa bassa sulla questione cubana riaprendo un fronte di tensione nonostante quelli che ha aperto in Medio Oriente e in Europa?

Donald Trump ha bisogno di mostrare al suo elettorato, e alla parte di repubblicani che ancora lo sostengono, di portare a casa qualche risultato. In difficoltà sulla questione immigrazione, il presidente Usa tenta la strada della spinosa questione cubana. In Florida, e tra gli esuli cubani di Miami in particolare, Trump ha conquistato molti consensi. Ora deve pagare il conto. E quale occasione migliore di annunciare la retromarcia sull’accordo di Obama!

Trump inoltre deve dimostrare di fare qualcosa contro le scelte di Obama. O disfare le creazioni di Obama se si preferisce. Dall’Obamacare in poi, il presidente americano sembra più interessato a demolire la politica del suo predecessore che ha proporre nuovi servizi o scelte importanti per i cittadini americani.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Commento su Perché Trump cancella l’accordo di Obama con Cuba

  1. già disfare quello che ha fatto Obama nell’ultimo anno significa seguire gli interessi dell’America e degli Americani. dalla bufala dell’Obama care che prediligeva i dipendenti delle grandi aziende lasciando al proprio destino gli altri alla riapertura delle relazioni con Cuba che significa regalare terreno fertile a speculatori e investitori sospettati di riciclo (com’erano gli investitori a Cuba precedenti). Non capisco ancora se e cosa farà di buono Trump, ma già il tentativo di demolire parte delle laccate fatte da Obama è cosa buona e giusta

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: