Annunci
Servizi dal mondo

La geopolitica attuale e il garbuglio delle alleanze

La complessità dello scenario internazionale rende veramente difficile comprendere cosa succede a livello geopolitico e di sistema delle alleanze. Il garbuglio.

Il garbuglio della geopolitica e alleanze Geopolitica e alleanze

La logica sembra non esistere più nel sistema attuale delle alleanze internazionali e nello scenario geopolitico in formazione. Forse la normalità non c’è mai stata. Ma quella del nostro tempo sembra davvero una roba da matti. Proviamo a sciogliere la matassa.

Stati Uniti e Russia danno l’impressione di lavorare per la creazione di un grande polo egemone delle relazioni internazionali.

Nonostante i segnali di crisi che Putin e Trump si lanciano, in realtà i due sono molto vicini a livello internazionale. Lo dimostrano i fatti di scelte estere e non le parole.

La Russia però ha stipulato un matrimonio di convenienza con la Turchia, allontanata senza troppi complimenti da Europa e Nato.

La Turchia è l’avversario storico della Siria di Assad, che però è sostenuta e difesa dai russi. I turchi in Siria sostengono le milizie ribelli anti-Assad. In altre parole turchi e siriani leali a Damasco se le danno di santa ragione ma entrambi sono alleati di Putin.

Gli Stati Uniti, che inseguono una collaborazione con la Russia, lavorano per cacciare Assad da Damasco. I turchi vogliono fare la stessa cosa. I russi no.

La Turchia è un’alleata ufficiale degli Usa essendo un membro della Nato. Ma i turchi sono anche molto vicini all’emiro del Qatar, accusato in questi giorni dai leader arabi del Golfo di sostenere e finanziare il terrorismo jihadista.

Il Qatar sostiene insieme ai turchi anche i ribelli anti-Assad in Siria. I Paesi sunniti del Golgo, guidati da Arabia Saudita, sono alleati storici degli americani. La loro presa di posizione contro il Qatar è anche un’accusa alla Turchia alleata di Washington ma sempre più vicina a Mosca.

Intanto, i Paesi dell’Ue sembrano più in sintonia con la Cina che con l’amico americano. E’ la nascita di un nuovo polo alternativo a quello Washington Mosca? Potrebbe. A unire i due giganti sono il commercio internazionale e il clima.

L’Ue però è sensibile al tema dei diritti umani, cosa di cui la Cina non vuole sentire parlare. L’Ue è sicuramente vicina agli Stati Uniti e lontano dalla Cina sulla questione del Mar Cinese Meridionale. La Russia invece sembra difendere Pechino e contrapporsi a americani e europei sulla questione del Mar Cinese Meridionale.

L’Ue ha condannato la Turchia e il presidente Erdogan per le recenti violazioni di diritti. La Russia ha difeso il presidente turco. Però Erdogan vuole entrare in Europa, ma allo stesso tempo continuare a avere spazio di manovra.

L’Europa si contrappone alla Russia sul fianco orientale, sul Mar Baltico e soprattutto in Ucraina. Gli Stati Uniti hanno mandato, ai tempi di Obama, l’esercito ai confini russi. Ora Trump cambia rotta e l’Europa rischia di rimanere in mezzo alla morsa Washington Mosca.

La Cina litiga con il Giappone per il Mar Cinese Meridionale. Il Giappone è un alleato degli Usa. Ma Cina e Usa sembrano in sintonia nel tentativo di fermare la Corea del Nord. Il governo cinese ha tirato sicuramente le orecchie al discolo di Pyongyang. Cina o non Cina, gli Usa hanno comunque forzato la mano con la Corea del Nord rischiando un attrito forte con Pechino.

In tutto questo garbuglio, è evidente in Medio Oriente il silenzio di Israele. Lo Stato ebraico sembra assente da qualunque gioco. Torna nelle cronache solo se c’è la visita di qualche Capo di Stato di rilievo.

Naturalmente c’è ancora molto da scrivere. Chi ha notizie da aggiungere alla matassa lo faccia che mettiamo nell’articolo.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Commento su La geopolitica attuale e il garbuglio delle alleanze

  1. se andiamo a vedere la geopolitica del secolo scorso non era meno ingarbugliata, mancavano molti degli attuali interpreti, o erano ininfluenti. pensiamo all’inizio della II Guerra con la Germania alleata con la Russia Sovietica (per spartirsi la Polonia) ed in seguito sua peggior nemica. Parte dei Paesi poi diventati comunisti hanno iniziato alleandosi a Hitler (Bulgaria, Romania, Ungheria, repubbliche Baltiche…) altri Paesi Francia, Gran Bretagna e Italia compresa accorsero in aiuto della Finlandia attaccata dall’Unione Sovietica. Come vediamo la geopolitica è sempre molto diversa dalla realtà o quanto meno dalla situazione finale degli eventi.
    Cercare di capire quello che accadrà o anche che sta accadendo tramite concetti di geopolitica è praticamente tempo perso. Aspettare, la Storia sistema sempre tutto

    Mi piace

1 Trackback / Pingback

  1. La geopolitica attuale e il garbuglio delle alleanze – Onda Lucana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: