Annunci
Servizi dal mondo

La crisi tra Paesi del Golfo e Qatar spiegata in cinque punti

Cinque Stati arabi sunniti accusano il Qatar di finanziare il terrorismo jihadista.

Cinque Paesi arabi del Golfo contro il Qatar. finanzia il terrorismo E' crisi diplomatica.

Cinque Paesi arabi del Golfo contro il Qatar. finanzia il terrorismo E' crisi diplomatica.

Cinque Paesi arabi del Golfo contro il Qatar. finanzia il terrorismo E' crisi diplomatica. Cinque Paesi arabi del Golfo contro il Qatar. finanzia il terrorismo E' crisi diplomatica.

Tutti contro il Qatar. I Paesi del Golfo hanno preso una dura posizione contro l’emiro del Qatar accusando il Paese di finanziare le attività terroristiche. Ecco la crisi spiegata in cinque punti:

  1. Sono i cinque i Paesi del Golfo che hanno annunciato la rottura delle relazioni diplomatiche con l’emiro di Doha. capitale del Qatar . Bahrein, Arabia Saudita, Emirati, Egitto e Yemen hanno lanciato pesanti accuse inclusa quella di sostenere le attività terroristiche. Durissima l’Arabia Saudita. In un comunicato stampa, Riad ha scritto che il Qatar sostiene e protegge numerosi gruppi terroristici impegnati a destabilizzare la regione del Golfo come Isis, al-Qaida e i Fratelli Musumani. Questi Paesi, a cui si sono aggiunte le Maldive, ritengono che l’emiro di Doha utilizzi anche i suoi media per sostenere i gruppi terroristici (il riferimento è al network internazionale Al Jazeera). Il Bahrein si spinge anche più in là accusando il Qatar di sostenere e finanziare i gruppi filo-iraniani.
  2. I Paesi del Golfo hanno deciso la rottura delle relazioni diplomatiche con Doha. Alcuni di loro, Arabia Saudita, Emirati Arabi e Bahrein hanno anche imposto l’espulsione di tutti i cittadini del Qatar, anche se di passaggio. I qatarini hanno 14 giorni di tempo per lasciare questi Paesi. L’Egitto ha dato addirittura solo 48 ore all’ambasciatore del Qatar per lasciare il Paese.
  3. Lo Yemen si è aggiunto dopo alla crociata anti Qatar. Il Paese, travolto da una sanguinosa guerra civile, ha accusato Doha di finanziare le attività degli Houthi, i miliziani sciiti filo iraniani che dal 2015 combattono la leadership sunnita del Paese.
  4. Il Qatar è stato isolato geograficamente. L’Arabia Saudita ha chiuso le sue frontiere, impedendo di fatto qualunque sbocco al Paese del Golfo. Riad ha di fatto isolato il Qatar chiudendo il confine terrestre perché è l’unico che collega lo Stato con il resto del mondo. Tagliati anche tutti i collegamenti marittimi e aerei con Doha. Gli Emirates, FlyDubai e Etihad interrompono i voli verso il Qatar. La tensione ha fatto aumentare il prezzo del petrolio sui mercati mondiali, ma ha anche affossato la borsa di Doha con un ribasso del 5,7%.
  5. Intanto il Qatar reagisce accusando i Paesi del Golfo di volere commissariare il Paese. Sul banco degli imputati per Doha c’è soprattutto l’Arabia Saudita, colpevole di volere mettere “sotto tutela” lo Stato.

p.s. Questa crisi del Golfo esplode stranamente due settimane dopo la visita di Donald Trump in Arabia Saudita. In quell’occasione, il presidente degli Stati Uniti aveva rivolto un appello ai Paesi arabi a combattere il terrorismo.

Risultati immagini per arab golfo map qatar

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di affari internazionali. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: