Annunci
Servizi dal mondo

Intervista a ex-007 italiano: “Isis non in grado di colpire Europa”

Pubblichiamo uno stralcio dell'intervista a un ex agente dei servizi segreti italiani fatto dal quotidiano online Affari Italiani. Lo 007 italiano conferma la teoria sostenuta da tempo su Notiziario Estero: Isis non più in grado di colpire l'Europa.

Alfredo Mantici è l’ex capo del Dipartimento Analisi del Sisde, i servizi segreti italiani. In un’intervista al magazine online Affari Italiani, Mantici inquadra la questione dell’Isis alla luce delle elezioni francesi (Intervista integrale). Nel corso dell’intervista l’ex 007 italiano conferma la teoria sviluppata da tempo sulle pagine di Notiziario Estero: l’Isis non è più in grado di colpire l’Europa. Quando ci sono attentati siamo di fronte a pericolosi criminali.

Ecco alcuni stralci dell’intervista di Lorenzo Lamperti:

L’attacco di Parigi dimostra che l’Isis vuole provare a influenzare il voto francese?

Toglierei del tutto di mezzo l’idea che l’Isis sia ancora in grado di organizzare attentati in Europa, perché non è così. Qui siamo di fronte a un singolo criminale. Il fatto che qualcuno su un sito abbia rivendicato l’attacco sbagliando addirittura il nome e la provenienza dell’attentatore non significa che l’Isis sia in qualche modo coinvolto. Poi, come sempre accade, l’Isis si appropria di questi eventi perché sa che in questo modo ci fa paura. Ci fa paura perché crediamo di essere sotto la minaccia diretta dell’Isis. Ma non è così.

E allora sotto quale minaccia siamo?

Siamo sotto la minaccia diretta di persone che credono nel messaggio dell’Isis. E’ una cosa molto diversa. L’attentatore di Parigi, così come tutti gli attentatori che hanno agito in Francia, è un cittadino europeo. Questi soggetti non vengono dal Medio Oriente, sono figli della nostra società. E’ il sistema mediatico che collega subito all’Isis come se ci fosse un’organizzazione diretta ma in tal modo consente solo di fare propaganda allo Stato Islamico. Il messaggio del Califfato è quello di colpire l’Europa e i crociati. In paesi come Francia, Belgio e quelli del Nord Europa il bacino di immigrati di seconda generazione è molto grande e questo consente alla propaganda jihadista di colpire molte menti estremiste.

Dunque oggi l’Isis non è più in grado di organizzare direttamente un attentato in Europa? Perché?

L’Isis sta subendo una grande sconfitta militare. E’ sotto pressione sul terreno a Mosul, presto perderà anche Raqqa. I grandi luogotenenti di Al Baghdadi, compresi quelli che si occupavano di propaganda e attacchi in Europa, sono stati eliminati. Da un punto di vista organizzativo e militare l’Isis è in piena crisi e in questo momento sta principalmente pensando a difendersi sul terreno.

 

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Trackback / Pingback

  1. Intervista a ex-007 italiano: “Isis non in grado di colpire Europa” – Onda Lucana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: