Annunci
Servizi dal mondo

Turchia verso l’acquisto del sistema anti-missile russo S-400

E' ora che la Nato si chieda cosa fare con l'alleato turco. Ankara si difende: "Nessun Paese Nato ci ha proposto un sistema alternativo a quello russo".

il sistema russo antimissile s-400

La Turchia verso l'acquisto del sistema antimissile russo S-400 (nella foto Sputnik news)

Turchia verso l’acquisto del sistema anti-missile russo S-400. Lo “scudo” anti-missili russo è tra i più avanzati del mondo a livello tecnologico. Turchia e Russia stanno per concludere il contratto di fornitura. Lo ha annunciato il Ministro della Difesa turco. 

La Turchia è un Paese membro della Nato fin dal 1952 quando ci fu il primo allargamento della Nato dopo la sua creazione nel 1949. La scelta turca di comprare un sistema militare dalla Russia, che non è membro della Nato, fa emergere una questione rilevante. Può un Paese dell’Alleanza Militare acquistare una sofisticata tecnologia difensiva da uno Stato con cui la Nato ha forti tensioni nell’Europa orientale, nel Baltico e nel Mediterraneo?

La Turchia il problema se l’è posto. Il ministro della difesa turco ha detto che nessun Paese Nato ha offerto alla Turchia la vendita di un sistema alternativo a quello proposto dai russi. Detto così sembra un modo per mettere le mani avanti. Ora spetta alla Nato dare una risposta.

Il governo turco sta cercando da tempo di comprare un sistema difensivo anti-missile. La fornitura dall’estero è necessaria perché i turchi non hanno tecnici specializzati in grado di creare sistemi di difesa anti-aerea.

In passato, Ankara ha acquistato i missili anti aerei da Usa e Germania. La situazione è precipitata nel 2015 quando Washington decise di ritirare dal territorio turco i missili Patriot stanziati verso il confine siriano. Secondo alcuni osservatori, la decisione fu presa dagli Stati Uniti per l’irritazione diffusa tra politici e militari americani dopo gli attacchi dell’esercito turco alle forze curde, alleate del Pentagono, operative in Siria e Iraq.

Il sistema S-400 è tra i più avanzati sistemi anti-missile al mondo. Può abbattere un aereo in un raggio di 400 km e un missile balistico in un raggio di 60 km. Oltre a potere distruggere 36 obiettivi in simultanea. I russi hanno attualmente dispiegato il sistema in Siria nei pressi della loro base militare di Latakia.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

2 Commenti su Turchia verso l’acquisto del sistema anti-missile russo S-400

  1. un’altra mossa sbagliata dell’amministrazione Obama che ricade sui successori e speriamo non ricada anche su tutti noi. Inutile ora incolpare la Turchia (che di colpe ne ha tante comunque) per la conseguenza del ritiro dei Patriot da suo territorio. anche se fa parte dell’Alleanza rimane pur sempre uno stato sovrano e come tale acquista gli armamenti che ritiene gli occorrono chi glieli fornisce e l’astuto Putin molto più addentro a fatti e mentalità mediorientali ne approfitta subito

    Mi piace

  2. Concordo. Però il vero tema sul tappeto rimane: la Turchia è ancora strategica per la Nato o no? Il suo “giro di valzer” con un altro ballerino (Putin) dell’ultimo anno la rendono un partner affidabile per l’alleanza?

    Mi piace

1 Trackback / Pingback

  1. Turchia verso l’acquisto del sistema anti-missile russo S-400 – Onda Lucana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: