Annunci
Servizi dal mondo

Come l’America Latina rischia di esplodere

Paraguay, Venezuela, Brasile. Il continente sudamericano assomiglia a una santabarbara pronta a esplodere.

America Latina verso l'esplosione?

La protesa dei manifestanti in Perù contro la riforma costituzionale (Fonte Peru Report)

America Latina verso l'esplosione? La protesa dei manifestanti in Perù contro la riforma costituzionale (Fonte Peru Report)

In Paraguay i manifestanti tentano l’assalto al Parlamento. In Venezuela si sfiora il colpo di stato. In Brasile un’intera classe dirigente è sull’orlo del collasso politico. In Perù uno dei più grandi cataclismi naturali provoca un terremoto politico. E’ l’America Latina, terra nota alle cronache per l’instabilità politica. Ieri per le giunte militari e il quadro economico. Oggi per la situazione politica traballante di alcuni Paesi sudamericani.

Paraguay

25 rappresentanti di maggioranza e opposizione della Camera Alta, noi li chiameremmo senatori, hanno fatto passare con un colpo di mano la riforma della Costituzione.

Per modificare la Carta costituzionale occorrono 30 voti. Non avendo i numeri, il gruppo delle larghe intese venezuelano ha votato la modifica del regolamento in una sessione a porte chiuse, permettendo così l’approvazione della riforma costituzionale.

Punto cruciale è la possibilità di rieleggere alla presidenza della Repubblica presidenti e ex-presidenti. Prima di essere modificato, il regolamento vietava la candidatura e elezione del presidente uscente e di chi ha già ricoperto la carica di presidente.

Questa modalità “africana” di cambiare il testo costituzionale ha fatto infuriare tanti cittadini. A migliaia sono scesi nelle strade di Asunciòn, la capitale del Paraguay, per protestare contro quello che è stato definito un golpe messo in atto da 25 persone che tengono in scacco un Paese intero.

Le proteste hanno portato a scontri violenti tra polizia e manifestanti. Questi ultimi hanno anche tentato di entrare in Parlamento, sfondando il cordone di polizia e la cancellata. Nel cortile del palazzo parlamentare hanno anche appiccato un incendio subito domato da polizia e vigili del fuoco.

Venezuela

A Caracas la Corte Suprema del Venezuela fa retromarcia e annulla le precedenti sentenze con le quali aveva assunto i poteri costituzionali, esautorando di fatto il Parlamento nazionale. La decisione dell’alta Corte venezuelana aveva provocato manifestazioni e indignazione, soprattutto nell’opposizione che leggeva dietro la scelta una manovra del presidente del Venezuela Nicolàs Maduro. Alcuni Stati sudamericani avevano preso le distanze da Caracas condannando l’alta Corte.

Brasile

Il Paese attraversa quella che forse è la più grande crisi interna della sua storia. Un’intera classe dirigente, politica e manageriale, è stata progressivamente rimossa. Gli scandali si susseguono in quella che assomiglia alla tangentopoli italiana. Il Paese che era una delle promesse dello sviluppo economico (Bric) è sceso nella classifica delle economie mondiali.

Perù

La grave alluvione che ha colpito la capitale peruviana e altre città ha provocato migliaia di sfollati. Un fiume di fango e detriti ha inondato Lima e la sua periferia trascinando con sè le baraccopoli improvvisate nate vicino alla città. Il Perù ha un sistema di allerta e intervento ben organizzato. Nonostante questo, la task force di intervento non è stata in grado di prevenire e contenere l’assalto di El Niño, il fenomeno atmosferico che si è abbattuto sul Perù di recente. Come in ogni Paese, la calamità naturale ha scatenato un aspro dibattito sulle responsabilità dell’inerzia, sfiorando la crisi politica.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: