Annunci
Servizi dal mondo

Chi è Alexei Navalny, l’uomo che fa paura a Putin

Il leader dell'opposizione in Russia è stato arrestato e condannato durante una manifestazione. Alexei Navalny, l'uomo che fa paura a Putin. Condanna di Usa e Unione Europea.

Alexei Navalny, l'uomo che fa paura a Putin

Alexei Navalny, l'uomo che fa paura a Putin

Alexei Navalny, l'uomo che fa paura a Putin Alexei Navalny, l'uomo che fa paura a Putin

Alexei Navalny, leader dell’opposizione a Vladimir Putin in Russia, è stato arrestato durante una manifestazione a Mosca. Il tribunale lo ha condannato a 15 giorni di carcere e a una multa di 320 euro. L’accusa è di avere organizzato una manifestazione non autorizzata, di resistenza alla polizia e di violazione dell’ordine pubblico. Insieme a Navalny sono state arrestate alcune centinaia di persone.

Dura la condanna degli Usa verso la Russia. Washington ha chiesto la liberazione dei manifestanti arrestati. La dichiarazione è arrivata da Mark Toner portavoce del Dipartimento di Stato Usa. Gli Stati Uniti accusano la Russia di non rispettare i diritti fondamentali dell’uomo come la libertà di espressione e di manifestazione.

Anche l’Unione Europea si associa alla posizione americana e condanna gli arresti dei manifestanti in Russia.

Navalny aveva organizzato la manifestazione per accusare la corruzione della classe dirigente russa. In particolare, ha attaccato il primo ministro Dmitry Medvedev, ripetendo le accuse di corruzione anche dopo l’arresto. Il Cremlino ha spiegato che i gruppi di opposizione hanno incoraggiato e provocato le violenze.

Chi è Alexei Navalny

Blogger anti-Putin, leader dell’opposizione, promotore di numerose manifestazioni, Alexei Navalny ha 40 anni ed è l’uomo temuto dal presidente russo Vladimir Putin.

Prima di andare davanti alla Corte russa che doveva processarlo, Navalny ha lanciato un tweet che è significativo del suo carattere: “Ciao a tutti dalla Corte di Tverskoy. Verrà il tempo in cui noi dovremo processare loro (con onestà)”. Un messaggio che è rivolto a Putin e al suo entourage: non molleremo mai.

I colpo di scena però lo ha fatto dicendo che pensa di candidarsi alle presidenziali russe del 2018. Un annuncio che preoccupa Putin e tutta la nomenclatura del Cremlino. Tanto che un Tribunale russo lo accusa di appropriazione indebita, Lui naturalmente nega.

Navalny è  il più accanito oppositore del presidente Vladimir Putin. Le sue prime campagne contro la corruzione dilagante in Russia e nel governo di Mosca le ha cominciate nel 2008 con il suo blog parlando soprattutto delle grandi società industriali controllate dallo Stato. Sempre in quegli anni ha poi cominciato a fare una dura opposizione al partito di governo, e di Putin, Russia Unita, che Navalny chiama “partito dei truffatori e dei ladri“.

Dopo le elezioni del 2011 ha organizzato e promosso manifestazioni e proteste di massa. La più grande di queste fu a dicembre di quell’anno e gli costò un altro arresto di 15 giorni.

Navalny è il segretario del Partito del Progresso russo e a capo della coalizione democratica che si contrappone a Putin.

 

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: