Annunci
Servizi dal mondo

Perché la Russia invia militari in Egitto vicino alla Libia?

Putin mette i piedi in Libia come ha fatto con la Siria?

Militari russi sono arrivati in due basi egiziane vicine al confine con la Libia. Putin verso un intervento in Libia sul modello siriano?

forze russe in egitto al confine libico

Forze speciali russe in Egitto vicino alla Libia?

La Russia prova a mettere i piedi nello “scatolone di polvere” libico. Fonti diplomatiche degli Stati Uniti e dell’Egitto hanno parlato dell’arrivo di forze speciali russe in due basi militari egiziane vicine al confine con la Libia. Lo scrive il quotidiano La Stampa nella sua versione online.

Una base è quella di Sidi Barrani, che si trova a cento km dalla frontiera libica. Sono almeno 22 i militari di Mosca arrivati in quella che era stata avamposto militare aeronavale sovietico.

La seconda struttura militare si trova a Marsa Matrouh, molto più vicina alla Libia. Le forze speciali russe qui sarebbero dotate anche di droni.

Per ora a Mosca e al Cairo smentiscono la notizia, affermando che non c’è alcuna presenza di militari russi sul suolo egiziano.

Fonti diplomatiche americane, invece, insistono che i russi stanno portandosi vicino alla Libia per dare supporto al generale Khalifa Haftar.

Haftar è l’uomo forte della Libia che si oppone al governo di unità nazionale di Feisal Serraj voluto e sostenuto dalla comunità internazionale. Il Generale è appoggiato dal governo di Tobruk, nella Libia orientale. E’ il governo inizialmente riconosciuto dalla comunità internazionale e contrapposto a quello di Tripoli. Dopo la nascita del governo di unità nazionale, Tobruk non ha aderito al progetto.

Di recente, il generale Haftar aveva perso il controllo dei pozzi petroliferi dell’est libico nelle offensive sferrate dalle brigate di Bengasi. In questi giorni, le milizie di Haftar hanno ripreso in mano la situazione.


Libya’s Khalifa Haftar ‘retakes oil ports from Islamist militia’


Probabile che la Russia voglia mettere i piedi in Libia, come ha fatto in Siria, sostenendo questa volta il governo di Tobruk e il generale Haftar. E in contrapposizione con il governo di unità nazionale, appoggiato da Stati Uniti e Unione Europea. E’ questo il timore degli Stati Uniti: la Libia può diventare un’altra Siria. Il modello è lo stesso. Sarà interessante vedere cosa farà Donald Trump davanti all’ennesima prova cui lo mette davanti Vladimir Putin.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: