Annunci
Servizi dal mondo

La Lituania annuncia muro lungo il confine con la Russia

Lituania annuncia il progetto di costruire un muro al confine con la frontiera russa di Kaliningrad Lituania annuncia il progetto di costruire un muro al confine con la frontiera russa di Kaliningrad
Lituania annuncia il progetto di costruire un muro al confine con la frontiera russa di Kaliningrad

Lituania annuncia il progetto di costruire un muro al confine con la frontiera russa di Kaliningrad

La Lituania ha un progetto per una recinzione lungo la frontiera con l’enclave russo di Kaliningrad. L’annuncio del governo di Vilnius alza la tensione nel Baltico, dove la situazione è già tesa a causa dell’impiego di mezzi di artiglieria pesante e militari da parte della Nato e l’installazione di missili a portata nucleare da parte della Russia.

Il muro lituano correrà lungo i 135 km della frontiera tra Lituania e Russia, dal lago di Vistytis al fiume Neman che si getta nel Mar Baltico.

Il governo lituano ha spiegato che la decisione di una recinzione punta a impedire qualunque provocazione russa e tentativo di aggressione. Come nel resto della regione baltica, la Lituania si è allarmata dopo l’annessione russa della Crimea nel marzo 2014. Inoltre, il supporto russo agli insorti nell’Ucraina orientale ha rafforzato l’idea che Mosca è decisa  a sostenere la guerriglia “ibrida”, cioè un atto di aggressione condotto con infiltrazioni di forze speciali e cyber-attacchi.

Lithuania plans fence on Russian Kaliningrad border – dalla BBC online del 16 gennaio 2016

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di affari internazionali. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Commento su La Lituania annuncia muro lungo il confine con la Russia

  1. Più che giustificabile. Non dimentichiamoci che in virtù dei trasferimenti forzati di popolazioni intere effettuati dai sovietici, la Lituania ha un numero enorme di abitanti di lingua russa che potrebbero reclamare una sorta di annessione a una pretesa “madrepatria” e chiedere aiuto in questa richiesta alla base militare di Kaliningrad che non impiegherebbe molto a creare una seconda Crimea. I lituani hanno subito un secolo di invasioni e persecuzioni e probabilmente questa volta non si vogliono fare sorprendere impreparati

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: