Annunci
Servizi dal mondo

Raid Usa in Siria. Tregua a rischio

Bombardamenti aerei della coalizione internazionale targata Stati Uniti ha colpito guarnigioni dell’esercito siriano, uccidendo 6o militari.

Raid Usa uccidono militari siriani cessate il fuoco a rischio

Raid Usa uccidono militari siriani cessate il fuoco a rischio

Il cessate il fuoco in Siria è in bilico dopo neanche una settimana dalla sua entrata in vigore. Raid aerei della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti hanno colpito militari dell’esercito siriano di Bachar al-Assad. I morti sono almeno 60. Lo riferiscono fonti militari russe. Per alcune organizzazioni di diritti umani i militari siriani morti nei bombardamenti sono 30.

Ora l’accordo sul cessate il fuoco entrato in vigore lo scorso 12 settembre rischia di entrare in crisi. Russi e americani non se le sono mandate a dire all’indomani dell’annuncio dell’accordo fatto a Ginevra da John Kerry e Sergej Lavrov, i due ministri degli esteri di Washington e Mosca. Il Pentagono aveva espresso dubbi sulla cooperazione militare con la Russia per scarsa fiducia in Mosca. I russi avevano accusato i ribelli siriani sostenuti dagli Stati Uniti di continuare a sparare nonostante la tregua.

Il cessate il fuoco comunque qualche risultato lo ha portato. A Mosca e a Washington sono convinti che dall’entrata in vigore della tregua gli episodi di violenza sono diminuiti rispetto al periodo precedente alla tregua. Tanto che entrambi, russi e americani, hanno deciso di estenderlo di due giorni.

La coalizione internazionale ha ammesso che i suoi caccia hanno compiuto raid nella Siria orientale. I bombardamenti erano diretti contro postazioni dello Stato Islamico. La BBC riferisce che gli Stati Uniti hanno fermato le operazioni militari nella zona di Deir al-Zour non appena hanno saputo della presenza di militari siriani. I russi hanno però spiegato che questo episodio ha permesso l’avanzata dei jihadisti dell’Isis.

Mosca ha fatto sapere che adesso il “cessate il fuoco è vicino al collasso” e che gli Stati Uniti dovrebbero vergognarsi. Il Ministro della difesa russo ha aggiunto che se quello degli Usa è stato un errore, è la prova che è quanto mai urgente un coordinamento militare tra militari americani e russi per evitare che simili episodi possano ripetersi. Per il governo di Damasco, invece, i raid aerei sono la “prova finale” che gli Stati Uniti e i loro alleati hanno sostenuto le formazioni jihadiste.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di affari internazionali. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Trackback / Pingback

  1. Quattro cose da sapere sulla politica estera americana – Notiziario Estero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: