Annunci
Servizi dal mondo

L’Unione Africana invia militari in Sud Sudan

Sud Sudan, Unione Africana, guerra, Onu

L’Unione Africana invia una forza di protezione in Sud Sudan

I leader degli Stati membri dell’Unione Africana hanno deciso di inviare un contingente militare nel Sud Sudan dopo gli scontri che hanno insanguinato il Paese nelle scorse settimane provocando oltre 100 morti. La forza di protezione africana sarà composta da militari di Kenya, Ruanda, Etiopia, Sudan e Uganda.

L’intervento militare dell’Unione Africana ha avuto il beneplacito del segretario generale dell’Onu Ban Ki-Moon, che ha espresso il suo sostegno alla missione.

I militari dell’esercito africano andranno a aggiungersi ai 12000 soldati già presenti in Sud Sudan nell’ambito di una missione di peace-keeping dell’Onu. Tuttavia, le forze dell’Unione Africana avranno un mandato più forte rispetto al contingente delle Nazioni Unite.

Il presidente del Sud Sudan, Salva Kiir, non è stato subito d’accordo sul concedere l’autorizzazione alle truppe dell’Unione Africana a entrare nel territorio sud-sudanese. Alla fine però ha ceduto, anche perché non sarebbe stato conveniente avere contro l’Unione Africana e la comunità internazionale.

Le violenze, dice uno studio della compagnia Verisk Maplecroft, hanno rallentato la produzione di barili di petrolio. La produzione dei barili, riporta lo studio, era nel 2011 di 320 mila al giorno, mentre nel 2016 è scesa a 165 mila al giorno.

Nel Sud Sudan è entrato in vigore un cessate il fuoco tra le due fazioni contrapposte guidate rispettivamente dal Presidente in carica, Salva Kiir, e dal suo vice Riek Machar. Entrambi avevano accettato di entrare in un governo di unità nazionale promosso dalle Nazioni Unite per porre fine agli scontri civili tra le due fazioni e avviare una transizione politica. A aprile però erano ripresi i primi scontri che hanno fatto temere uno scivolamento in una nuova guerra. Fino alla decisione della tregua.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: