Annunci
Servizi dal mondo

Romano Prodi e Angelo Scola dialogano sull’Europa

dialoghi su Europa

Romando Prodi e Angelo Scola dialogano sull’Europa all’Ispi di MIlano

All’Ispi di Milano l’ex presidente della Commissione Europea e il Cardinale di Milano dialogano sui temi europei. Per Prodi Brexit avrebbe conseguenze negative per l’Europa. Secondo Scola “l’Europa non e’ un’opzione ma una necessita’”. L’incontro a Palazzo Clerici, sede dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale, chiude un ciclo dedicato all’Europa.

Romano Prodi

L’ex presidente del consiglio e della Commissione Europea ha messo subito in chiaro che l’Unione Europea oggi e’ “una carne mezza cruda e mezza cotta”. L’immagine che usa il Professore bolognese è un abito perfetto per il processo di unificazione europeo. Un modello non ancora compiuto perché l’Ue ha voluto seguire il percorso più democratico possibile.

Tuttavia, l’Unione Europea oggi affronta una crisi di sistema, spiega Prodi. Crisi di sistema democratico, crisi economica non ancora del tutto superata, crisi sociale.

Su Brexit Prodi sostiene che le conseguenze sono negative per l’Europa. E i danni li ha già provocati. Perché con l’indizione del referendum è stata già minacciata la tenuta dell’Unione Europea. Il referendum diffonde l’idea che è possibile entrare o uscire dall’Europa a piacimento. E qualcun altro potrebbe provarci.

L’uscita eventuale della Gran Bretagna, continua Prodi, rischia di indebolire molto l’idea di Unione Europea tra gli Stati membri, ma anche tra quei Paesi nel mondo che vedono nella Gran Bretagna un punto di riferimento. India, Canada, Australia considerano l’UE credibile perché c’è dentro il Regno Unito. Cosa succederà se gli inglesi scelgono Brexit, si chiede il professore.

Infine, Romano Prodi ha toccato il tema dell’allargamento, che Prodi difende anche se spesso criticato. L’ex presidente della Commissione fa l’esempio della Polonia: cosa succederebbe oggi se non fosse nell’Ue dopo i fatti dell’Ucraina? L’ampliamento e’ avvenuto in un momento storico particolare che richiedeva quella strategia.

Angelo Scola

Il Cardinale di Milano è partito dalle difficoltà dell’Europa a affrontare i fenomeni attuali: dalla crisi economica all’immigrazione. Tuttavia, Scola mette in evidenza come l’Europa abbia tentato da 17 secoli di trovare una sua unità cercando di abbracciare culture diverse. Oggi, spiega Scola, gli Stati nazionali sono consapevoli che non è possibile affrontare le grandi questioni umane da soli, ma occorre restare dentro una struttura in cui ci deve dare una mano. Per questa ragione l’Unione Europea non è un’opzione per gli Stati ma è una vera e propria necessità. Il Cardinale di Milano ha ricordato il ruolo del cristianesimo in Europa e come sia stato il primo fattore a introdurre le diversità e a farle accettare. Oggi che la religione cristiana non è più il punto comune capace di unire le diversità culturali europee si può ricorrere al principio elaborato dal filosofo francese Jacques Maritain nell’ambito della commissione Onu del 1947 per la redazione della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Il filosofo francese proponeva un approccio pragmatico puntando sul fatto che è possibile la “cooperazione tra gli uomini per la comune natura, nonostante le differenze culturali”. In altri termini, è la politica dell’accettare l’altro e vivere insieme nel rispetto reciproco delle proprie diversità.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di affari internazionali. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: