Annunci
Servizi dal mondo

Falluja , i civili stretti tra ISIS e milizie sciite

Isis, Iraq, Falluja, Medio Oriente

A Falluja i civili sono stretti nella morsa tra Isis e forze che combattono lo Stato Islamico.

La situazione dei civili ancora intrappolati nella città irachena di Falluja, potrebbero essere 50000 persone, si fa ancora più drammatica, mentre di avvicina inesorabile il giorno della resa dei conti tra esercito regolare iracheno con il supporto delle milizie sciite e miliziani in nero del sedicente Stato islamico.

I pochissimi che riescono a fuggire sono allo stremo delle forze dopo anni di occupazione da parte dei miliziani del Califfato e sono tante le donne che tra le lacrime ed i singhiozzi raccontano di avere subito violenza. Per questi profughi ci sono campi temporanei sovraffollati in cui la Croce Rossa Internazionale, in collaborazione con la Mezzaluna Rossa irachena e varie organizzazioni umanitarie distribuisce acqua ed altri generi di prima necessità.

Per i civili a maggioranza sunnita di Falluja anche le milizie sciite sono un pericolo perché tra sciiti e sunniti non corre buon sangue e già ci sono le prime testimonianze di violenze verso la comunità sunnita; sembra che alcuni sunniti siano stati malmenati e poi sepolti vivi da miliziani sciiti.

Intanto nel centro della città gli abitanti vengono ammassati per essere usati come scudi umani e per creare una sorta di zona cuscinetto che permetta ai guerriglieri dell’ISIS di mettersi in salvo in caso di sconfitta; in un campo vicino all’estrema periferia di Falluja è stata trovata una fosse comune che potrebbe contenere anche 400 corpi.

La resa dei conti finale si avvicina e rappresaglie e bombardamenti continuano senza sosta, rendendo la situazione umanitaria e medica sempre più disastrosa; quella di Falluja potrebbe essere una vera e propria carneficina se i civili non saranno tutti evacuati in tempo.

Valeria Fraquelli

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di affari internazionali. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: