Annunci
Servizi dal mondo

Stalin divide ancora la Russia

Una recente indagine mostra che il 60% dei russi dà un giudizio positivo sul ruolo di Stalin nella storia della Russia. La Russia è stata a lungo divisa sul ruolo storico del dittatore. I sentimenti pro Stalin emergono spesso in momenti storici di crisi interna o di minacce dall’estero.

stalin divide la russia

Un sondaggio mostra che il 60% dei russi dà un giudizio positivo sul ruolo di Stalin nella storia russa.

Un sondaggio recente sull’opinione pubblica russa mostra che il 60% degli intervistati dà un giudizio positivo sul ruolo di Stalin nella storia della Russia.

Gli storici hanno sempre sostenuto che la figura del dittatore è stata controversa tra l’opinione pubblica russa. Fin dalla morte di Stalin 63 anni fa, il giudizio su di lui ha diviso il Paese. C’è chi ha dato più importanza al processo di industrializzazione e modernizzazione della Russia avvenuto negli anni ’30, obiettivo che ha permesso di vincere sul nazifascismo. C’è chi giudica gli anni del terrore, dei Gulag, della collettivizzazione forzata con i suoi milioni di morti. Chi si riconosce nel primo caso, ha un’opinione positiva di Stalin. Chi nel secondo, ha un giudizio negativo.

Qualunque sia la vision dei russi su Stalin, va fatta una precisazione. Coloro che danno una valutazione positiva, non sognano certo di riavere un nuovo Stalin o il ritorno dello stalinismo. Esprimono però la necessità di avere una guida forte, uno Stato forte, il ripristino di ordine e legalità. Siamo dunque ben lontani dalla rievocazione dello stalinismo.

Va inoltre rilevato, come fa notare la rivista americana The Nation, che durante le fasi di maggiore tensione della Guerra Fredda, i sentimenti pro-Stalin sono sempre cresciuti. Ed è quello che sta succedendo anche oggi nella Russia post-sovietica. La percezione di subire un accerchiamento militare della Nato, dai Paesi Baltici a Ucraina e Georgia, e le sanzioni economiche contro la Russia hanno fatto riemergere questi sentimenti verso il dittatore. Probabile che nelle prossime elezioni parlamentari, previste a settembre, la figura di Stalin sia un punto di confronto. Non a caso, il Partito Comunista russo, la seconda forza politica della Russia, ha annunciato che metterà l’immagine di Stalin sui materiali della propria campagna elettorale.

Ovidio Diamanti

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di affari internazionali. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: