Annunci
Servizi dal mondo

Doppia offensiva contro l’Isis

C’è un piano d’azione militare nella guerra allo Stato Islamico? Oggi probabilmente sì. Qualche mese fa non avremmo saputo rispondere. La doppia offensiva in Iraq e Siria prova l’esistenza di operazioni, coordinate tra loro, da parte delle forze anti-Isis. Vediamo perché.

I due Paesi sono stati il proscenio, questa settimana, di un’azione militare congiunta per colpire i miliziani jihadisti. Raqqa e Mosul, le due capitali dell’Isis rispettivamente in Siria e Iraq, stanno per essere attaccate da offensive militari. In Siria la coalizione a guida Usa sta dirigendo l’orchestra. I suoi bombardieri sono l’ombrello sotto cui avanzano i miliziani curdi del Ypg e le forze democratiche curde (Sdf). Obiettivo riconquistare territorio e riprendere il controllo di Raqqa.

Allo stesso modo succede in Iraq. Qui, è il governo di Baghdad e il suo esercito che sta seguendo la questione Stato Islamico. L’esercito iracheno sta tentando di riprendere il controllo di Falluja. Così avanza verso la città che è il cortile di casa di Baghdad. La presa di Falluja aprirebbe la porta alla riconquista di Mosul, la roccaforte irachena dell’Isis. Anche in Iraq, i successi dell’esercit0 avvengono grazie al paracadute offerto dai caccia di Usa e alleati.

L’ondata dell’offensiva in Siria e Iraq ha scatenato la reazione dell’Isis.  Tutti hanno letto dei pesanti attentati messi in atto nei giorni scorsi. I miliziani dello Stato Islamico sono riusciti a colpire vicino alla base militare russa in Siria: Tartus. I kamikaze dell’Isis hanno ucciso circa 100 persone. Questo attacco a testa bassa dell’Isis cela il timore dello Stato Islamico. Il Califfo probabilmente si sente messo all’angolo del ring. E sferra i suoi colpi dove capita. E’ la reazione dell’impiccato che, in asfissia, muove istintivamente le gambe per trovare un punto d’appoggio. Compito del blocco anti-Isis è quello di togliere al Califfato la terra sotto i piedi. E mettere in campo un’azione congiunta con la Russia.

Ovidio Diamanti

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Trackback / Pingback

  1. La mano dell’Isis dietro l’attentato a Latakia? – Notiziario Estero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: