Annunci
Servizi dal mondo

Se il clima che cambia colpisce i Paesi poveri. Lo studio inglese

Uno studio dell’Università dell’East Anglia spiega come le regioni tropicali subiranno probabilmente gli effetti peggiori dai cambiamenti del clima.

se-il-cambio-clima-colpisce-più-i-paesi-poveri

Uno studio inglese rivela come il cambiamento climatico colpirà duramente i Paesi delle zone tropicali.

Il clima che cambia colpirà duramente i Paesi più poveri del mondo. Le regioni tropicali subiranno pesanti effetti come l’aumento del numero di giorni a temperature elevate, alternate a forti precipitazioni, alluvioni e inondazioni.

Lo rivela uno studio condotto dagli scienziati dell’Università dell’East Anglia. La ricerca è la prima indagine che esamina il legame tra emissioni di diossido di carbonio e frequenza di giornate a temperatura massima. Il cambiamento climatico, e il riscaldamento globale che ne consegue, causa fenomeni atmosferici alternati come alluvioni, uragani, siccità.

Questi fenomeni colpiscono soprattutto l’agricoltura. Che costituisce l’economia vitale di molti Paesi del sud del mondo. E nelle zone tropicali in particolare. Erich Fischer è uno degli scienziati che ha contribuito allo studio. “Le nostre ricerche mostrano- spiega sul sito dell’Università- che le temperature elevate non crescono ovunque. Stanno diventando però più frequenti nei Paesi vicini all’equatore. In particolare nel Corno d’Africa e nell’Africa occidentale”.

Lo studio riapre però la discussione sugli impegni assunti dagli Stati durante la Conferenza di Parigi sul cambiamento climatico dello scorso dicembre.

A Parigi, i Paesi firmatari si impegnarono a limitare la crescita della temperatura globale a non più di 2 gradi. E’ la soglia che gli scienziati considerano come limite di sicurezza, oltre il quale gli effetti del cambiamento del clima diventano catastrofici e irreversibili.

Ora lo studio mostra che anche una media entro il 2% di aumento del riscaldamento globale potrebbe esporre a temperature elevate centinaia di milioni di persone che vivono nelle regioni tropicali, rendendo impossibile le loro abitudini quotidiane di vita in quei luoghi.

A breve i governi dei Paesi del mondo si incontrano a Bonn nel primo summit sul clima dopo l’accordo firmato a Parigi. Un punto all’ordine del giorno della discussione lo avrebbero già in agenda.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Commento su Se il clima che cambia colpisce i Paesi poveri. Lo studio inglese

  1. Corto Maltese // 22 maggio 2016 alle 6:16 //

    Grande riflessione si impone sulla ridistribuzione delle risorse e sui nuovi flussi migratori…e’uno scenario molto “Caldo”da considerare tempestivamente…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: