Annunci
Servizi dal mondo

La Brexit non piace a Obama. In crisi la relazione speciale Usa-Gran Bretagna?

Perché Barack Obama è contro l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea? Il presidente Usa, in visita a Londra, pubblica sul Telegraph un articolo critico verso la Brexit. Dura la risposta del sindaco di Londra Boris Johnson. E’ in crisi la relazione speciale Usa-Gb?

Barack Obama contro la Brexit. E’ a rischio la special relationship Usa-Gran Bretagna?

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, è contro la Brexit, l’uscita cioè della Gran Bretagna dall’Unione Europea. Obama ha espresso la sua posizione attraverso un editoriale sul Telegraph invitando i cittadini britannici a votare per la permanenza in Europa nel referendum del 23 giugno prossimo.

Il Capo di Stato Usa mette in crisi la storica special relationship tra Usa e Gran Bretagna? Obama ha scritto esplicitamente che il proseguimento della relazione tra i due Paesi atlantici dipende molto dalla scelta inglese sull’Unione Europea. E la reazione del Sindaco di Londra Boris Johnson, esponente di spicco dei conservatori inglesi, mostra la crisi potenziale dei rapporti. Sul The Sun, il primo cittadino di Londra ha replicato a Obama facendo anche un riferimento alle sue origini keniane. Johnson ha ricordato un episodio del 2009 quando Obama fece rimuovere il busto di Churchill dallo studio ovale della Casa Bianca. Episodio falso secondo molti. Una prova invece dell’avversione ancestrale del presidente in parte keniano nei confronti dell’impero britannico, scrive Johnson.

Se quello del Sindaco di Londra sia stato uno scivolone non voluto, oppure un sottile calcolo politico verso l’indebolimento della relazione speciale tra Washington e Londra, lo vedremo nelle prossime settimane e dopo il referendum di giugno. Una vittoria degli euroscettici farà cambiare inevitabilmente il rapporto Usa-Gran Bretagna. Molto poi dipenderà dall’esito elettorale americano.

Le critiche di Obama alla Brexit puntano su una considerazione fondamentale. Secondo il presidente Usa, le sfide attuali si vincono con l’azione collettiva. Rimanendo quindi dentro le forme organizzate, come l’Unione Europea e la Nato, due istituzioni alla base del rapporto tra Stati Uniti e Gran Bretagna.

La Brexit, secondo Obama, indebolirebbe l’Unione Europea un partner centrale per la sicurezza degli Stati Uniti nel mondo e per il commercio internazionale. A preoccupare il presidente Usa, c’è poi l’effetto domino in Europa sui movimenti xenofobi e nazionalisti anti europei. Un successo della Brexit stimolerebbe questi movimenti e forse ingrosserebbe le loro fila. E gli Usa non possono permettersi di avere un’Europa instabile in un mondo multipolare a blocchi dove le alleanze diventano importanti per la stabilità e l’equilibrio internazionale. Cosa succederà dopo la presidenza Obama se passa Brexit?

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Trackback / Pingback

  1. Come capire Brexit: Gran Bretagna più sicura dentro o fuori l’Ue? – Notiziario Estero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: