Annunci
Servizi dal mondo

Raqqa si rivolta contro l’Isis

Cosa succede nella “capitale” dello Stato Islamico in Siria? La popolazione di Raqqa si rivolta contro l’Isis. E 200 jihadisti girano le spalle al Califfato e sostengono la popolazione. La bandiera della Siria sostituisce quella nera in alcuni quartieri.

Raqqa si rivolta contro l’Isis. Civili sostituiscono la bandiera siriana a quella nera dello Stato Islamico.

Cosa succede a Raqqa, in Siria? La città roccaforte dello Stato Islamico sta vivendo una rivolta popolare contro gli uomini del Califfato. Lo riportano i media russi. Rt, portale russo edito da una no-profit, cita fonti sul territorio e testate arabe come Alalam e Hamrin.

Gli scontri a Raqqa hanno provocato decine di morti. La popolazione locale ha avuto il sostegno di 200 militanti dell’Isis che hanno voltato le spalle al Califfo per sostenere la rivolta. Rt scrive che l’Isis ha avuto diverse defezioni e molti combattenti stanno scontrandosi contro i loro ex compagni del Daesh.

Fonti del territorio hanno raccontato a Alalam che molti jihadisti stanno cercando di abbandonare l’Isis ora che l’esercito regolare siriano e le milizie curde si avvicinano alla città. Le forze di Damasco avanzano lungo l’autostrada M45, che collega Hama a Raqqa, e hanno raggiunto la parte occidentale dell’omonima provincia. Quelle curde dell’Ypg (Unità di Protezione del Popolo) e dell’Sdf (Forze Democratiche Siriane) hanno invece preso il controllo della parte settentrionale della provincia.

Raqqa è considerata la “capitale” dello Stato Islamico in Siria ed è caduta nelle mani del Califfo ad agosto 2014.  La sua liberazione sarebbe un duro colpo al califfato di Abu Bakr al-Baghdadi, che perderebbe una centrale importante dell’Isis segnando anche la fine del controllo di territorio in Siria.

Secondo la rivista Sputnik news, vicina al Cremlino, i miliziani dello Stato Islamico hanno dovuto organizzare posti di blocco in città per controllare la rivolta dei cittadini.

La gente di Raqqa si rivolta contro l’Isis e controllerebbe almeno cinque quartieri. Qui la bandiera nera è stata sostituita da quella della Siria.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: