Annunci
Servizi dal mondo

Corea del Nord: il razzo a lungo raggio di “Walt” Kim Jong fa solo pochi km

L’esperimento nordcoreano è stato un insuccesso. Il razzo a lungo raggio portava un satellite. Ma è caduto all’altezza di un’isola sudcoreana. Condanna dall’Onu e dalla comunità internazionale.

Kim Jong-un, leader della Corea del Nord, assomiglia a un personaggio della Walt Disney. La sua è una figura patetica, che però tiene in scacco la comunità internazionale con la minaccia atomica, nucleare e missilistica. Come tutte le figure patetiche può diventare pericoloso.

Ieri, questo incrocio tra topolino e i tre porcellini che si definisce anche il “comandante supremo” dell’esercito nordcoreano, ha dato ordine di lanciare un razzo a lunga gettata. Il razzo portava il satellite “Kwangmyongsong-4”, uno strumento da mettere in orbita per osservazioni terrestri.

L’esperimento però è finito male. Come del resto tutti gli altri del “topo Kim”. Secondo la Corea del Sud, il razzo è esploso dopo aver percorso un centinaio di km. L’esplosione è avvenuta all’altezza dell’isola sudcoreana di Jeiu.

Stati Uniti, Giappone, Corea del Sud hanno condannato immediatamente l’esperimento, in palese violazione con le risoluzioni dell’Onu. Il segretario generale delle Nazioni Unite ha fatto altrettanto. Sibillina, e al limite del folclore la posizione della Cina, storico alleato della Corea del Nord: “in merito alla sua reale natura, il lancio rimarca uno sviluppo negativo della situazione nella penisola coreana dato che ha suscitato ansia e preoccupazione su vasta scala nel mondo”.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

1 Commento su Corea del Nord: il razzo a lungo raggio di “Walt” Kim Jong fa solo pochi km

  1. la Cina si preoccupa, giustamente, del fatto che le eventuali ansie dei suoi migliori clienti possano far perdere buoni affari. D’altra parte i cinesi sono cinesi e hanno sempre pensato anzitutto al portafoglio. Credo che le “preoccupazioni” giapponesi coreane e statunitensi vengano solo dai loro apparati bellici sempre in cerca di “impiego” dal momento che Kim é quello che é e non si maschera nemmeno

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: