La Russia aumenta le esportazioni di gas verso la Turchia

0
5

Gazprom a gennaio 2016 aumenta del 3,4% la fornitura sul mercato turco rispetto allo stesso mese dell’anno prima. Timori per gli effetti economici dello stop agli sconti tariffari per i turchi, una sanzione russa verso Ankara introdotta dopo la crisi in Siria.

russia-aumenta-esportazioni-gas-in-turchia
La russa Gazprom aumenta le esportazioni di gas in Turchia

Il colosso energetico russo Gazprom aumenta le sue esportazioni di gas verso la Turchia. A gennaio sono cresciute del 3,4% rispetto allo stesso mese del 2015.
La notizia la riferisce il quotidiano turco “Hurryet” che cita una dichiarazione del presidente di Gazprom Alexej Miller.La Turchia, spiega Miller, è il secondo importatore di gas russo al mondo.
Le relazioni russo-turche saranno anche in bilico per la questione siriana. Fatto sta che la Russia aumenta i propri proventi da vendita del gas grazie al mercato turco. Solo a gennaio si tratta di 27 miliardi di metri cubi di gas esportati da Gazprom in Turchia.
Qualche problema si affaccia all’orizzonte. Gazprom ha cancellato di recente lo sconto sul gas naturale che veniva praticato alle società turche. E ora la tariffa potrebbe arivare anche a 196-197 dollari ogni mille metri cubi. La decisione di Gazprom rientra nell’ambito delle sanzioni stabilite da Vladimir Putin contro Ankara a seguito degli “incidenti” verificatisi sul fronte siriano. Lo scorso novembre l’esercito turco ha abbattuto un jet militare russo che era entrato nello spazio aereo della Turchia. E Putin aveva promesso ritorsioni.
Gli sconti di tariffa alla Turchia sul gas russo risalgono al 2013. Le compagnie turche di gestione del gas avevano firmato un accordo con le autorità russe per avere uno sconto del 10,25% a fronte dell’importazione di 10 miliardi di metri cubi l’anno dalla Russia.

Advertisements
Annunci

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here