Annunci
Servizi dal mondo

Taiwan sceglie l’indipendenza dalla Cina

Le elezioni presidenziali sanciscono la vittoria di Tsai Ing-wen, prima presidente donna dell’isola. Partito Democratico Progressista conquista la maggioranza dei seggi del parlamento monocamerale alle legislative. E ora potrebbe rallentare il percorso di riavvicinamento tra Taiwan e Cina.

Tsai Ing-wen parla al Center for Strategic and International Studies di Washington

I cittadini di Taiwan scelgono l’allontanamento dalla Cina. Nelle elezioni presidenziali la candidata 59enne del Partito Democratico Progressista (Pdp), Tsai Ing-wen, ha vinto con oltre il 60% dei consensi. E’ la prima donna dell’isola ad essere eletta alla carica di presidente. Il suo partito, il Pdp, conquista nelle elezioni legislative più della metà dei seggi nel Parlamento di Taipei, che è un organo monocamerale.

Tsai Ing-wen ha sconfitto Eric Chu Li, candidato del Kuomintang, il potente partito che governa l’isola dal 1949. Eric Chu ha ammesso la sconfitta e si è dimesso dalla leadership del partito con un inchino.

La vittoria di Tsai Ing-wen significa il raffreddamento delle relazioni con la Cina. Negli ultimi otto anni la politica di governo del Kuomintang ha condotto a un avvicinamento con la Cina. Il partito di Tsai Ing-wen è invece pro indipendenza dalla Cina. La questione dei rapporti con Pechino è stata al centro della campagna elettorale. Il Kuomintang favorevole a un rapporto più stretto con la Cina, il Pdp sostenitore della piena indipendenza.


Fin dalla guerra civile cinese degli anni ’40, Pechino rivendica la sovranità sull’isola di Taiwan. Nel 1949, i comunisti cinesi di Mao Tse tung sconfissero i nazionalisti cinesi del Kuomintang guidati da Chiang Kai-Check. Chiang Kai-Check e il Kuomintang si rifugiarono nell’isola di Taiwan. Da allora la Cina non ha mai riconosciuto Taiwan come stato indipendente. La teoria di Pechino è quella della cosiddetta “One China policy”, secondo la quale esiste una sola Cina e rifiuta l’esistenza di due repubblica cinesi, quella popolare di Pechino e quella di Taiwan (che significa Repubblica di Cina). Pechino ha sempre considerato Taiwan come una regione della Cina, anche se l’isola ha un suo governo e sue istituzioni. I leader cinese e taiwanese si sono incontrati per la prima volta a Singapore nel novembre 2015.

 

 

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine online di politica estera e attualità internazionale. Si occupa di informazione sui temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: