La battaglia di Natale contro l’Isis per riconquistare Ramadi

0
1
battaglia-di-ramadi
Le forze irachene stanno cercando di organizzare l’assalto finale per la liberazione della città irachena

Le forze governative irachene, appoggiate dai bombardamenti aerei dell’aviazione, hanno lanciato una grande offensiva di terra per riconquistare la città di Ramadi caduta in mano all’Isis la scorsa primavera.

L’offensiva irachena è iniziata lunedì notte dai quartieri periferici della città. Ora i militari iracheni stanno avanzando verso il centro città. Collabora all’operazione anche la coalizione anti-Isis targata Usa con raid aerei d’appoggio. Le truppe irachene impiegate sarebbero circa 10.000 incluse anche forze formate e addestrate dagli Stati Uniti secondo il Wall Street Journal.

Il quotidiano di New York riporta una dichiarazione del colonnello Steve Warren secondo cui a Ramadi sono rimasti tra i 250 e 350 combattenti dello Stato Islamico. Ce ne erano tra i 600 e i 1000, che però si sono ritirati. Ragion per cui, gli americani e gli iracheni ritengono che la riconquista di Ramadi sia una questione di ore, probabilmente entro Natale la città a poche miglia da Baghdad dovrebbe essere liberata.

Advertisements
Annunci

1 COMMENT

  1. spero che ci siano errori di battitura in questo articolo….che diecimila soldati appoggiati da forze aeree diano tempi ottimisticamente di alcuni giorni dopo aver dichiarato che avrebbero di fronte qualche centinaio di avversari fa ridere, se non facesse preoccupare. qualche centinaio di avversari armati con automatiche da assalto e mezzi anticarro che un battaglione corazzato potrebbe spazzare al massimo in un paio di giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here