La Russia potenzia la sua presenza militare in Crimea

0
1

L’ambasciatore russo presso la Nato annuncia il rafforzamento militare nella penisola di Crimea, annessa nel 2014 dall’Ucraina. Due giorni fa, la Nato aveva minacciato Mosca di rappresaglie nel caso di installazione di armi nucleari.

La Russia rafforzerà la sua presenza militare in Crimea
Il presidente russo Vladimir Putin

La Russia rafforzerà la sua presenza militare in Crimea annessa dall’Ucraina nel 2014. Lo ha dichiarato Aleksandr Grushkó, ambasciatore permanente russo presso la Nato e viceministro degli esteri al Cremlino.

La posizione di Mosca arriva dopo la nota dei ministri degli esteri della Nato che dalla Turchia avevano minacciato Mosca di possibili rappresaglie se avesse dispiegato armi nucleari in Crimea.

Secondo Gruskkò, la scelta russa è dipesa da due fattori. Il primo è che i Paesi Nato negli ultimi tempi hanno aumentato le loro manovre in prossimità dei confini russi. Il secondo è la necessità di modernizzare la flotta russa del Mar Nero. Per il viceministro degli esteri russo, è da molto tempo che Mosca punta a modernizzare le navi della flotta del Mar Nero ma è sempre stata ostacolata dall’Ucraina che ha sempre creato ogni tipo di difficoltà.

Leggi l’approfondimento di El Paìs

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here