Yemen: da martedì il cessate il fuoco umanitario. Sauditi e milizie sciite accettano

0
1

I ribelli sciiti filo-iraniani hanno accettato il cessate il fuoco proposto dall’Arabia Saudita per consentire l’ingresso dei mezzi umanitari. La tregua delle armi dovrebbe scattare il 12 maggio dalle 23 e durare cinque giorni.

I ribelli sciiti Houthi hanno accetato la proposta saudita per il cessate il fuoco
In Yemen arriva il cessate il fuoco di sei giorni per soccorsi umanitari

Gli Houthi, milizie sciite che combattono in Yemen, hanno accettato la proposta dell’Arabia Saudita di un cessate il fuoco per consentire l’ingresso dei soccorsi umanitari. Hanno però avvertito che in caso di violazione della tregua umanitaria riprenderanno ad imbracciare le armi.

Il cessate il fuoco dovrebbe cominciare martedì 12 maggio dalle 23 e durare cinque giorni. In questo tempo dovrebbero arrivare beni alimentari e di prima necessità nei porti yemeniti. Inoltre saranno aperti corridoi umanitari per portare aiuti e soccorsi. Le richieste sono state fatte dalle Nazioni Unite.

Dallo scorso 26 marzo, una coalizione internazionale guidata dall’Arabia Saudita e sponsorizzata dagli Stati Uniti bombarda i ribelli Houthi, milizie sciite filo-iraniane- che hanno spodestato il presidente Hadi e preso il controllo di una parte del Paese. Gli Houthi spiegano la loro insurrezione con la necessità di reprimere l’avanzata dei terroristi di Al Qaida e suoi alleati.

Il conflitto in Yemen, incluso l’ultimo mese di bombardamenti aerei, ha provocato una seria emergenza di cibo, medicine e beni di prima necessità.

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here