Sudan. Rieletto al-Bashir con una maggioranza bulgara.

0
0

Se quello che dicono le urne è vero, più che di una vittoria elettorale si tratta di un plebiscito per il presidente uscente Omar al-Bashir. Il presidente avrebbe ottenuto il 94,5% dei voti.

Il presidente uscente Omar al-Bashir è stato rieletto alla guida del Sudan con una maggioranza altissima: 95% dei votanti. Condanna dalla comunità internazionale
Il presidente Omar al-bashir

L’opposizione ha boicottato le elezioni mentre i governi occidentali hanno definito la votazione sudanese priva di credibilità.

Secondo la Commissione Elettorale i voti a favore di al-Bashar, candidato dal National Congress party, sono stati 5.252.478. Bashir, che è accusato di genocidio dal Tribunale Penale Internazionale, ha sconfitto l’avversario del Federal Truth Party, Fadl el-Sayed Shuiab, che ha ottenuto 79.665 voti pari all’1,43%. Gli altri partiti dell’opposizione hanno rifiutato di partecipare sostenendo che non c’era un contesto di vere elezioni democratiche.

I seggi elettorali sono stati disertati con un astensionismo alto nella capitale Khartum.

La condanna internazionale è arrivata da Stati Uniti, Gran Bretagna e Norvegia che hano accusato il governo Sudanese di non aver creato un clima elettorale favorevole e democratico. E ora si prevede aumento della crisi politica e ripresa degli scontri nel Darfur e in altre zone calde del paese.

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here