Putin accusa gli Stati Uniti di aver appoggiato i ribelli ceceni

0
2

Il presidente russo accusa direttamente Washington per aver aiutato direttamente i ribelli nella seconda guerra cecena.

 

Il presidente russo Putin accusa gli Stati Uniti di aver dato aiuti ai ribelli ceceni
Il presidente russo Vladimi Putin

Vladimir Putin ha accusato direttamente gli Stati Uniti per il supporto dato ai ribelli ceceni tra il 1998 e il 2004. I servizi segreti russi, ricorda Putin, hanno le prove di contatti diretti tra i ribelli ceceni del Caucaso del nord e i rappresentanti dell’intelligence americana in Azerbaijan.

Come primo ministro, Putin cominciò formalmente la seconda guerra cecena nel 1999. La guerra terminò nel 2009. La prima guerra cecena cominciò nel 1994 e si concluse con il ritiro delle truppe russe

Advertisements
Annunci

1 COMMENT

  1. che Putin come ex agente KGB finga di stupirsi é quasi ridicolo. La cosa si verifica, nei due sensi, dal ’45 ad oggi con agitatori di una parte che approfittano delle situazioni per creare il malcontento nell’altra parte. Dalla Corea al Vietnam ad oggi é sempre così e sempre lo sarà. Rossia e Cina hanno sempre soffiato sul fuoco della dissidenza interna dei paesi Occidentali, USA in testa così come i Servizi USA soffiano sul malcontento interno degli avversari. Non ci trovo niente di nuovo o scandaloso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here