Yemen: la coalizione guidata dall’Arabia Saudita cessa i raid aerei

0
2

L’Arabia Saudita, a capo della coalizione contro i ribelli sciiti Houthi, ha annunciato la cessazione dei raid aerei cominciati un mese fa. Ma non si esclude una ripresa se la situazione peggiora

La coalizione guidata dall'Arabia Saudita annuncia lo stop ai raid aerei nello Yemen
Il generale saudita Ahmed Asiri durante la conferenza stampa a Riad

Cessa per il momento sullo Yemen il getto di bombe dei raid aerei condotti dalla coalizione di Paesi arabi guidata dall’Arabia Saudita. La campagna militare era cominciata un mese fa per impedire ai ribelli sciiti Houthi, appoggiati dall’Iran, di prendere il controllo della parte nord del Paese e della capitale Sana’a.

La fine dell’operazione militare “Decisive Storm”, questo il nome della campagna, aprirà la strada a una fase nuova volta a impedire ai ribelli di riorganizzarsi.

L’annuncio è stato fatto dal Generale saudita Ahmed Asiri in una conferenza stampa a Ryad. Ha sostenuto che le operazioni cesseranno ufficialmente alla mezzanotte del 21 aprile e precisato che tutti gli obiettivi preposti sono stati raggiunti. Lo stop alle ostilità arriva comunque dopo che un bombardamento ha ucciso 40 persone per la maggior parte civili.

La nuova fase- ha spiegato Asiri- si chiamerà “Renewal of hope” e si focalizzerà sulla ricostruzione del Paese e l’isolamento dei ribelli che non saranno più un pericolo per i civili. Al centro della nuova fase la casa, l’antiterrorismo, gli aiuti e una soluzione politica per lo Yemen.

Asiri non ha comunque escluso la possibilità di una ripresa dei raid aerei contro i ribelli Houthi se la situazione degenerasse nuovamente.

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here