La Palestina entra nella Corte Penale Internazionale. Ora potrà denunciare Israele per crimini contro l’umanità

0
0

La Palestina è entrata stamane formalmente a far parte dei 123 Paesi che aderiscono alla Corte penale internazionale dell’Aia. Al termine di una cerimonia di basso profilo, nella sede della Corte, è entrata in vigore l’adesione al Trattato istitutivo della Corte, già firmato dai palestinesi a gennaio scorso.

Si tratta di un passo che è stato reso possibile dalla concessione nel 2012 da parte dell’Onu dello status di osservatore permanente, come stato non membro, alla Palestina. Ora sarà possibile per la Palestina presentare accuse contro Israele per crimini di guerra commessi nei Territori palestinesi Israele non fa parte della Corte Penale non avendo sottoscritto lo Statuto di Roma , ma i suoi leader politici e militari ora potrebbero essere chiamati in causa dalla Corte se verranno giudicati colpevoli di crimini contro l’umanità nei territori occupati
E’ “una giornata storica”, ha commentato il negoziatore capo Saeb Erekat. ”Una giornata – ha aggiunto – che serve come sollecito alla comunità internazionale ad assumersi le proprie responsabilità al fine di raggiungere una pace duratura e mettere fine all’occupazione”.

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here