Verso una forza militare regionale della Lega Araba

0
1

arab league

“I Paesi arabi sono d’accordo a creare una forza militare congiunta”. Ad annunciarlo è il Segretario Generale della Lega Araba Nabil Elaraby a margine del vertice che ha riunito i Paesi membri a Sharm El Sheik. Si tratterà di una forza di intervento rapido per far fronte alle minacce alla sicurezza dei Paesi appartenenti alla Lega Araba.

Quella di una forza militare regionale è una vecchia aspirazione. L’avvento dello Stato Islamico e i timori dell’espansionismo iraniano hanno fatto accelerare la realizzazione del progetto. Non tutti i Paesi della Lega Araba approvano però con convinzione il progetto sollevando molti dubbi. Tuttavia, non è la prima volta che gli stati sunniti intervengono insieme in un conflitto. Nel 2011, Arabia Saudita ed Emirati Arabi erano intervenuti con proprie truppe nel Barhein. Emirati ed Egitto hanno bombardato le postazioni Isis in Libia all’inizio di quest’anno. L’intervento nello Yemen segna uno spartiacque perché la coalizione di intervento è molto più ampia. L’Arabia Saudita l’ha estesa a molti altri Paesi quasi a cercare una più forte legittimazione internazionale.

Secondo le prime indiscrezioni, la forza militare dovrebbe essere composta fino a un massimo di 40 mila soldati, appoggiati da aerei da combattimento, navi da guerra e veicoli blindati. Il quartiere generale dovrebbe essere o al Cairo o a Riad.

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here