Netanyahu a Washington: “Iran appoggia terrorismo nel mondo”. E i democratici pensano a boicottare il suo discorso al Congresso

0
0

bibi at aipac

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu è arrivato a Washington per la sua visita di due giorni negli Stati Uniti e intervenire al Congresso per opporsi all’accordo nucleare con l’Iran. Oggi è intervenuto davanti alla platea dell’Aipac, la potente lobby filo-israeliana più influente d’America. A proposito dell’Iran, il premier israeliano ha detto che: “è prima di tutto uno Stato che appoggia il terrorismo nel mondo. Se svilupperà armi nucleari raggiungerà i suoi obiettivi. Non consentiamo che ciò accada”. Netanyahu ha anche aggiunto che le relazioni tra Stati Uniti e Israele non sono finite e che l’alleanza tra i due Paesi è più forte che mai. La Casa Bianca si è limitata a replicare attraverso il portavoce Josh Earnest che il presidente Obama ha delineato una strategia per evitare che l’Iran si doti di armi nucleari, mentre il premier israeliano non lo ha fatto.

Intanto decine di parlamentari democratici stanno pensando di boicottare il discorso di Netanyahu al Congresso. Susan Rice, Consigliere Nazionale della Sicurezza, invita Israele a dare fiducia ai negoziati internazionali che sono volti a impedire all’Iran di sviluppare armi nucleari. E ha chiesto al presidente di essere più propositivo. “L’Iran minaccia il mondo con i suoi tentacoli del terrore” ha spiegato all’Aipac Netanyahu.

Advertisements
Annunci

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here